L’Eco della Valle


Il Trattato Teorico Pratico di Agricoltura e Pastorizia

Rivive dopo 150 anni il celebre trattato teorico pratico del Sac. Gaetano Salamone rivisitato in chiave moderna dal Dr. Benedetto Salamone di Casaleni

Considerato da molti studiosi come una delle  più pregevoli opere sulle pratiche agronomiche in Sicilia nella seconda metà del XIX° sec. il Trattato teorico pratico d’ agricoltura e pastorizia si colloca ne in preciso contesto storico a cavallo tra due Regni, quello borbonico e quello del neonato Stato italiano che per la prima volta affrontava l’annosa e complessa questione agraria e le assai gravi condizioni della classe contadina siciliana, le cui condizioni all’indomani dell’ unificazione erano notevolmente peggiorate. Sebbene la questione agraria non trovo ancora uno sbocco e il problema rimase isoluto ancora per molto tempo nel 1866 con Regio Decreto 3452 del 23 dicembre il nuovo governo italiano ordinava l’istituzione in ogni capoluogo di circondario di “Comizi agrari” al fine di presentare al Governo le innovazioni di ordine generale e locale che si consideravano in grado di migliorare le sorti dell’agricoltura, raccogliere per esso le notizie che fossero richieste nell’interesse dell’agricoltura, fare opera di informazione tra i contadini per diffondere le coltivazioni migliori, i metodi più adatti alla coltivazione, gli strumenti più moderni e perfezionati, promuovendo esposizioni e concorsi di macchine e strumenti agricoli, infine controllare che fossero rispettate le norme di igiene sanitaria.

Nel Comizio Agrario di Mistretta sorto per interessamento dell’ Avv. Gaetano Giordano venne eletto a presiedere l’ avv. don Filafelfio Russo che mostrò da subito una encomiabile vitalità.  L’impegno prioritario del Comizio, come scrivere il sacerdote Salamone era “ rendere utile ai nostri contadini e pastori, onde muoverli a migliorare lo stato abiettissimo di nostra agricoltura” ma senza accorgersene lasciò tramite i manuali di agricoltura un contributo non indifferente alle scienze agrarie in tutte le sue branche e agli studi etno-atropologici di questo vasto comprensorio. Le informazioni che da essi si possono attingere oltre che avere in parte un utilità reale ancora oggi, costituisco un patrimonio di informazioni inestimabile sulle consuetudini agricole e silvo-pastorali del territorio nebroideo. Del resto anche se non riporta nel testo disegni ed illustrazioni il sacerdote da erudito scrive e parla di agricoltura e di zootecnia con parole molto semplici, descrivendo tutto quello che vede ed osserva nelle campagne. I lavori preparatori dell’ opera durati due anni vennero pubblicati dal Rev. Salamone in due volumi a distanza di pochi anni; in particolare, la prima parte del lavoro, composta da circa 180 pagine, venne data alle stampe nel 1870, presso la locale tipografia comunale, col titolo “Manuale teorico-pratico di Agricoltura,”; mantre la seconda parte intitolata Trattato teorico pratico d’ agricoltura e patorizia composto di circa 270 pagine, fu pubblicato per la prima volta nel 1872, suddiviso in dodici trattati composti a loro volta in  paragrafi.

Oggi finalmente ritorna alle stampe dopo un lungo lavoro di revisione ed aggiornamento. La finalità odierna di una ristampa come spiega il Dr. Salamone curatore dell’ opera, è duplice, riscoprire antiche pratiche agronomiche andate in disuso che oggi definiremmo ecosostenibili colmando tramite note aggiuntive tutte le lacune cognitive sulla scienza agraria che il sacerdote data l’epoca in cui visse non poteva possedere, quindi aggiornare e rendere le opere di uso pratico oltre che di valore storico-scientifico. Secondo dare un nuovo impulso agli studi agronomici in aree geograficamente svantaggiate offrendo spunti interessanti per gli agricoltori siciliani e nebroidei nello specifico.

Chi desidera acquistare il Trattato Teorico Pratico d’ agricoltura e pastorizia più clikare:

https://www.lampidistampa.it/sac-gaetano-salamone/trattato-teorico-pratico-degli-animali-domestici/6488.html?fbclid=IwAR1IWy1dNCK1yT9uDtJeerLGsKTE50T-8F2c4iRA_NW0KHJGfXnsjt7CSNU